martedì 19 novembre 2013

Finger food: crostino integrale con crema di pecorino, pere e zenzero

Al contadino non far sapere quanto è buono il formaggio con le pere. Quanti di voi, oltre me, si sono chiesti cosa possa mai significare questo proverbio popolare? Normalmente i proverbi hanno una morale, ma in questo caso, coglierla non è affatto immediata. Qualcuno ha, però, a differenza di tutti gli altri, voluto approfondire: è il caso di Massimo Montanari, che della storia di questo proverbio, ne ha fatto un libro. Da quanto si legge nell'abstract dell'opera, gli studi di Montanari ci riportano addirittura al Medioevo, in cui questo abbinamento fu scoperto dai nobili che, seguendo la loro natura, fecero diventare questo matrimonio di sapori un elemento di differenziazione socio-culturale, rispetto alla classi sociali più semplici. Il mio scopo, invece, diverge sia da nobili medievali che dall'illuminata penna; mio unico intento è, infatti, proporvi un finger diverso ma di grande impatto e sapore: crostini integrali con crema di pecorino, pere e zenzero.




Ingredienti:
  1. panini integrali;
  2. mascarpone;
  3. pecorino romano;
  4. olio evo;
  5. pere williams;
  6. zenzero in polvere

A differenza di molti altri finger, che richiedono una preparazione complessa, questo crostini sono molto pratici da preparare. 

Ho scelto di utilizzare la crema al pecorino per un contrasto anche di consistenze e perchè quando con Vale andiamo in Sardegna, ne faccio sempre scorta; è stato amore a primo morso, da quando l'ho conosciuta...la crema.

Crema al pecorino: nel bicchiere di un mixer oppure con l'aiuto di un robot da cucina, mischiate il mascarpone con il pecorino grattuggiato, regolando con olio evo, se necessario, la consistenza desiderata. 

Tagliate il pane integrale e passate in forno ventilato per ottenere delle mini bruschette.

Mentre il pane brusca, sbucciate e taglaite a rondelle la pera.

Non vi resta che montare: per ogni bruschetta, spalmate un pò di crema di pecorino su cui adagerete la pera. Terminate con zenzero in polvere.





I consigli del Panda:
  1. come spesso dico per creme, salse o pesti, non esiste una q.ta precisa degli ingredienti. Dovete procedere a sentiemento, utilizzando le vostre papille e capendo come mixare al meglio gli ingredienti per esaltare le diverse note di sapore. Nella mia esperienza, consiglio cira 150 gr di pecorino per 250 gr di mascarpone;
  2. capitolo scelta pera: io utilizzo la Williams perchè più succosa e zuccherina, contrasta meglio la voluttuosità e rotondita della crema.
  3. la pera è utilizzata cruda, ma se volete osare, potreste caramellarla con un pò di limone e zucchero, aromatizzando alla fine con il ginger.
Consigli per la lettura: il libro di Montanari è veramente carino...potrebbe essere un buon regalo di Natale

Buon Appetito...a contadì non sai che te perdi!

4 commenti:

  1. Eccomi! Ed eccoti qui.. re dei fingers :) Veramente un'idea raffinata e sapori ben bilanciati! I miei complimenti di cuore.. e quel benedetto contadino che se lo goda anche per me ;)))) Un abbraccio grande grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie...ancora non lo sono ma ci sto arrivando

      Elimina
  2. Io la provo caramellata la pera, e magari, avendolo in dispensa, caramello anche fettine sottili di zenzero!
    Era da parecchio che non passavo a farti una visitina e devo farti i miei complimenti per tante ricette, davvero interessanti e golose!
    Bravi a entrambi,siete davvero fortissimi!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. avevo provato, ma preferivo la differenza di temperatura...cmq è un'ottima variante anche quella che segnali tu. Grazie dei complimenti, sempre graditi!

      Elimina

e tu...che ne pensi? Dimmi dimmi...