domenica 3 novembre 2013

Oggi cucina Maria Grazia: le polpette di Zia Angiolina con mousse di cavolo

Oggi ho l'onore di presentare una new entry. E che new entry, direi. Dopo Angelica, non per la stessa sezione, è il turno di un'altra amica del blog, ma soprattutto una mia amica: Maria Grazia. Quanti di voi, soprattutto se giovani come me, hanno incontrato nella propria azienda una persona più grande, che con il passare del tempo, è divenuta un riferimento? Non una vera e propria mamma, ma quella che io definisco la "mamma dell'ufficio", ovvero una persona con più esperienza che sia una figura con la quale confrontarsi sui temi più disparati e che ti aiuti anche nel concreto. Ecco, nel mio caso, il concreto erano i bottoni della camicia, che spesso erano allentati dalla tintoria e quando la mattina indossavi la camicia, partivano che era una bellezza. Io e Maria Grazia con il tempo siamo diventati buoni amici, anzi, sono quasi un "figlio dell'ufficio" ed ho acquisito, quindi, dei fratellastri, sempre dell'ufficio, anche se non lavorano da noi...Gianluca e Valentina! Tutto chiaro, no? In ogni caso, quando aprii il blog, Mary mi incitò e spinse molto; dovete sapere che lei è una persona attivissima, soprattutto nelle arti figurative, oltre ad aver da poco conseguito una laurea. Insomma un vulcano di idee ed energie...beata lei. Da settembre mi dice che devo provare una ricetta che le preparava la zia, Angela detta Angiolina, appunto. Dal momento che non avevo ancora avuto modo di farla, mi ha preso in contropiede e l'ha preparata lei. Quindi mi limiterò solo a descrivere la ricetta da lei eseguita: le polpette di Zia Angiolina. Il comitato di qualità del blog (Io e Vale) ne ha promosso la qualità (hihi...boneeeeeee il commento tecnico di Chef Valè), quindi ecco a voi. Come molte ricette dei nostri parenti, anche questa fa parte della vecchia ma preziosa arte del riciclo. Infatti, era la ricetta del giorno dopo, quando la portata della domenica era tortellini in brodo di carne. Se avanzava un pò di bollito, questo era il modo di riutilizzarlo, impreziosendolo.


Polpette con ciuffi disordinati di mousse di cavolo



Ingredienti per 16 polpette:

  1. 200 gr di bollito;
  2. 200 gr di patate;
  3. 1 uovo;
  4. sale qb;
  5. pepe qb;
  6. parmigiano qb;
  7. pane grattato qb;
  8. aglio qb;
  9. olio evo qb

Sminuzzate a coltello il bollito e ripassatelo in padella con olio ed aglio. 

Parallelamente lessate le patate, quindi, schiacciatele ed unitele al bollito e fate andare, a fuoco dolcissimo, per qualche minuto; devono solo insaporirsi insieme. Spegnete e fate raffreddare l'impasto.

Una volta freddo, trasferite in una ciotola ed aggiungete un uovo, pepe e parmigiano. Eventualmente aggiustate di sale.

Fate le classiche polpette e schiacciatele leggermente;poi passatele nell'uovo e nel pangrattato.

Friggete in abbondante olio di semi e servite calde. 

Io mi sono permesso di proporre l'abbinamento con una mousse di cavolo (per la serie, come dice mia sorella, "l'occhio lo freghi ma lo stomaco no"): cavolo lesso frullato ed aggiustato con sale e pepe. Insieme con il cavolo ho lessato una piccola patate per dare sostanza.

polpetta di Zia Angiolina in sezione...



I consigli del Panda:
  1. l'aglio in questa ricetta è fondamentale, deve sentirsi in modo distinto l'aroma. Quindi esagerate, tanto fa anche benissimo allo stomaco;
  2. le patate non portatele a totale cottura, altrimenti assorbono troppa acqua, fermatevi qualche minuto prima. Devono, in ogni caso, risultare morbide;
  3. schiacchiare leggermente le polpette non ha solo un fine estetico. Estendendo, infatti, la superficie, avrete una cottura più uniforme.
  4. Avendo un sapore molto definito, associatele ad un contorno o salsa, neutra ma gustosa, come la mousse di cavolo oppure un purè di patata molto light.
Buon Appetito e W Zia Angiolina per l'idea e Mary per l'esecuzione.


1 commento:

  1. Ottime. Parola mia che le ho provate. Brava Maria Grazia.

    RispondiElimina

e tu...che ne pensi? Dimmi dimmi...