martedì 3 settembre 2013

Hamburger di magro con sfoglie di parmigiano e glassa di aceto balsamico

Di tutti i post sinora pubblicati, questo è quello che mi dà maggior soddisfazione. Per tre motivi: è il primo sulla carne che è un alimento che amo, nonostante la dieta iniziata lunedì scorso è un piatto goloso ma soprattutto perchè ho usato il mio "giocattolo" nuovo. Non so se capita anche a voi, ma ancora oggi, ormai 32 enne, per alcuni versi alberga in me ancora l'animo del fanciullino, tanto caro al Pascoli. Credo che ormai sia chiaro che per me la cucina è una passione seconda solo all' amore che provo per Valeria. Questo, ovviamente, mi spinge a destinare buona parte della mia "paghetta" (termine tecnico che indica quella somma di denaro libera dai pagamenti fissi e dalla quota accontamento di ogni mese e che permette alle persone di non suicidarsi causa vita amara) ad attrezzi di cucina. Tornato dalle vacanze ho comprato il tritacarne, accessorio del mio impastatore. E come potete ben capire, non vedevo l'ora di usarlo. Eliminata la possibilità pasta ripiena per via della diete, non restava che un secondo di carne e così ho voluto provare l'ebrezza di creare il mio primo hamburger.


Ingredienti per 6 hamburger:

  1. 800 gr di carne;
  2. sale qb;
  3. pepe qb;
  4. aglio granulare qb;
  5. rosmarino qb

Se scegliete la mia opzione, ovvero quella di comprare un pezzo intero di carne,  allora ho una raccomandazione da fare, sempre che usiate un tritacarne "amatoriale". Scegliete un taglio di carne non fibrosa, questo vi eviterà la manutenzione in corso d'opera. Le membrane all'interno della carne, infatti, occludono le lame ed i fori del tritacarne. Dovrete, quindi, fermarvi, smontare il tritacarne e pulirlo. Inoltre, a chi non è a dieta - beati voi - consiglio di scegliere un pezzo di carne con un pò di grasso, renderà il vostro hamburger più gustoso. In alternativa, potete aromatizzarlo a piacere. 

Una volta scelta la carne, prima di tritarla, dovrete pulirla. Togliete i nervi e la pelle, se presenti. Fate uno spezzatino molto piccolo e cominciate a tritarla. Per avere un buon risultato, macinatela due volte, avendo cura di cambiare la piastra, prima a grana grossa, poi quella più sottile.

Per i più "pigri", la lavorazione inizia ora, in quanto hanno acquistato già carne macinata. Ora la fase più creativa, la scelta dell'aroma. Io, essendo a dieta, ho optato per un gusto neutro ed ho condito solo con odori, ma poi potete sbizzarrirvi.

Una volta condita la carne, dovete creare i vostri hamburger. Se avete la macchinetta, utilizzate quella ed avrete un risultato certo. In alternativa, un coppapasta rotondo, o di qualsiasi altra forma, andrà più che bene. Standete sul tagliere della pellicola, tasferite la carne nella formina, aiutandovi con un cucchiaio per livellare la parte alta. Togliete, delicatamente, il coppapasta. Dovreste vedere materializzato, dopo abbastanza lavoro, il vostro desiderio culinario. Ripiegate su sè stessa la pellicola ed il gioco è fatto. Procedete sino ad esaurimento scorte.

Ora vi consiglio, per non pregiudicare quanto fatto sinora, di trasferite gli hamburger in frigo per qualche ora. Ideale sarebbe prepararli il giorno prima o al massimo la mattina. Se non avete a disposizione tutto questo tempo, usate il freezer o l'abbattitore.

Ultima fase, non meno importante, la cottura. Mettete un filo d'olio in una padella e fate scaldare. Quando avrete raggiungo la giusta temperatura, trasferite gli hamburger in padella, avendo cura di non farli rompere, aiutandovi con una paletta di silicone.

La cottura dipende dall'altezza del vostro hamburger. Più che un tempo, il mio consiglio è di regolarvi con il colore. Quando la vostra carne sarà colorata per circa la metà (la parte bassa) provate a girarla. Dico provate, perchè se è trascorso il tempo necessario, la base avrà formato una crosticina che vi consentirà di girarla senza problemi. Se, invece, vedete che nel farlo si formano delle crepette in superficie, allora temporeggiate ancora qualche secondo e poi giratelo. Ripetete l'operazione almeno un paio di volte; seguite, poi, anche a vostro gusto. Di norma, il cuore dell'hamburger dovrebbe restare rosa; nulla osta che se vi piace ben cotto, continuate la cottura.


Hamburger in sezione


Adagiatelo su un letto di rucola e completate con sfoglie di parmigiano e glassa di aceto balsamico.


Ecco una cena dietetica...ma gustosa!


Il consiglio del panda:

  1. se avete paura che nel trasferirlo in padella vi si possa rompere, aiutatevi con la pellicola, tenendolo per la base e non togliendo, se non una volta adagiato in padella, la pellicola;
  2. una volta impiattato, fatelo riposare un paio di minuti; se lo tagliete subito i succhi della carne usciranno con il risultato che il vostro hamburger risulterà stoppaccioso.

Hamburger Pacman Style

Buon Appetito



10 commenti:

  1. Il Pacman style mi ricorda qualcuno che mangia tanto e velocemente. A te dice niente Clemente ? :-) Non sono un'appassionata di hamburger bensì di bistecca però il tuo esperimento mi sembra ben riuscito. Bravo!

    RispondiElimina
  2. Mangiare veloce? Tanto? No amore, non mi sovviene alcuno che corrisponda a questa descrizione

    RispondiElimina
  3. Ahaha! Che spettacolo il tuo pacman! Ci farei un quadretto con quella foto.. ma sei anche artista oltre che cuoco? :D Complimenti, davvero notevole! :D

    RispondiElimina
  4. Se vuoi ti mando la foto in HD e la sviluppi...solo un pò di fantasia...niente di che...

    RispondiElimina
  5. Figo il PacHaburger :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Sissy grazie...se ho capito chi sei, posso dirti che poi lo prepariamo pure a Flavietto

      Elimina
  6. Vorrei adottarti come personal chef per i miei ragazzi, visto che fai ste cosette che loro davvero gradirebbero.
    Poverini, con me sono sottoposti sempre a nuovi esperimenti

    RispondiElimina
  7. Devi vedere se vale è disposta a trattare?! Quanto offriresti!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vale sarebbe sicuramente felice di farmi da cavia!!!

      Elimina
    2. Mica ho capito...io dicevo disposta a cedermi?!

      Elimina

e tu...che ne pensi? Dimmi dimmi...